domenica 20 luglio 2014

Aspetta ...

Oggi è diverso, oggi ti penso in maniera diversa.
Questo nodo alla gola si è leggermente sciolto. Ma è tanta la paura di perderti che stringo i denti. Ma così non ti faccio che male. 
Non è questo il modo di starti vicina. Non erano questi gli "accordi".
Allora con gli occhi guardo un bel tramonto, con il naso annuso la liquirizia, con la bocca mangio gli arancini, con gli orecchi ascolto Ennio Moricone, con le mani sistemo le tue belle tende che danno sul verde, e con i piedi calpesto il tuo giardino. Poi prendo la canna apro il rubinetto e lancio per aria l'acqua.
Lo vedi l'arcobaleno? 
No?
Aspetta, c'è il vento, tutto questo ti sta per arrivare. 


2 commenti: